LA STORIA – Il vero Babbo Natale

 

Babbo Natale era molto triste: aveva scoperto che molti uomini sulla terra si travestivano spacciandosi per lui.

“Ma non è possibile!” disse Babbo Natale ai suoi elfi, “devo fare subito qualcosa! Così inganneranno tutti i bambini della Terra e quando mi presenterò davanti a loro penseranno che sono un’imitazione. Dobbiamo mettere in difficoltà quei furfanti, così da smascherarli davanti a tutti. Questo è un furto d’identità!”

Babbo Natale convocò una riunione d’urgenza con i suoi elfi e insieme stilarono un piano. “E ora al lavoro! Non c’è un minuto da perdere!” disse Babbo Natale ai suoi fedeli collaboratori.

E così il vero Babbo Natale arrivò in una grande città. Le strade e le vetrine erano addobbate a festa, luci colorate rendevano il paesaggio ancora più affascinante e spettacolare. Poco più in là un falso Babbo Natale prometteva giochi e quant’altro ai piccoli intorno a lui.

“Ora è troppo!” pensò, “gli farò vedere io chi è il vero Babbo Natale!” Si avvicinò ai bambini, che  nel vederlo si sentirono confusi… non sapevano più a chi dei due si dovessero rivolgere.
“Sono io il vero Babbo Natale, lui è un imbroglione!”
“Non è vero,” ribattè l’altro, “non dategli retta bambini!”

Babbo Natale con un fischio chiamò le sue renne, che arrivarono dal cielo insieme agli elfi e si posarono proprio vicino ai bimbi.
“E ora perchè non chiami le tue renne?” disse in tono di sfida Babbo Natale.
Il truffatore capì che era il momento di andare via: era stato smascherato.

I bambini contenti accerchiarono Babbo Natale, che per loro fece un’eccezione: gli permise di fare un giro sulla slitta insieme ai suoi elfi.

Quello sì, che era il vero Babbo Natale!

POESIA DI NATALE

IL LAVORETTO

COME REALIZZARLO?

  • Fotocopiare la figura di Babbo Natale (Immagine 1) su cartoncino bianco.
  • Colorare e ritagliare il personaggio di Babbo Natale.
  • Incollare del cotone bianco in corrispondenza della barba e dei polsini del vestito.
  • Incollare sul retro della figura uno spiedino, lasciandolo fuoriuscire di qualche centimetro in modo da fissarlo alla base.
  • PER LA BASE: rivestire un pezzo di polistirolo con muschio sintetico.
  • PER IL SACCO: tagliare, all’altezza di 4 cm, l’interno di un rotolo di carta da cucina modellandolo leggermente in modo da renderlo ovale. Passare la colla a caldo intorno al rotolo e incollare un rettangolo di iuta rossa in modo da formare il sacco (vedi immagine lavoretto). Chiudere il sacco di iuta realizzato con dello spago. Passare alla base del sacco la colla a caldo e incollarlo nella parte destra della base di polistirolo.
  • Fissare sulla base di polistirolo anche Babbo Natale, alla sinistra del sacco.
  • Fotocopiare su cartoncino bianco l’immagine 2. Colorare e ritagliare.
  • Ripassare con la colla vinilica la scritta “Buon Natale” e cospargerla di brillantini rossi. Decorare con la stessa tecnica anche tutto il contorno dell’elemento utilizzando brillantini dorati.
  • Tagliare in corrispondenze dei trattini e incastrare sopra la figura di Babbo Natale (vedi immagine lavoretto).

Babbo Natale – immagine 1

Babbo Natale – immagine 2

Condividi il nostro articolo su:
Facebook
YouTube