POESIE PER CARNEVALE

 

Viva viva il Carnevale

Viva viva il Carnevale!
Grandi, piccoli e anziani
tutti in piazza a festeggiare
con costumi proprio strani.

Tanti coriandoli di mille colori
come una pioggia vengono giù,
scacciando via i cattivi umori;
dai cosa aspetti, vieni anche tu!

Musiche e balli, maschere belle
stelle filanti e ogni bontà,
gustiamo insieme dolci frittelle,
è Carnevale, che felicità!

 

La lezione di Arlecchino

Arlecchino che ne fa di crude e cotte
di nascosto nella notte,
tutti i dolci ha mangiato
che Colombina ha preparato.

Lei si accorse della cosa
e decise un po’ furiosa,
che all’amico furbacchione
doveva dare una lezione.

E così preparò per pranzo
gli spaghetti con il manzo,
e invece del sughettino
mise tanto peperoncino.

Arlecchino tanto affamato
divorò tutto ad un fiato,
ma ben presto tutto rosso
bevve acqua a più non posso.

Lacrimante, ma cortese
a Colombina dubbioso chiese:
“Ma che hai fatto mia diletta,
hai sbagliato la ricetta?”

Lei rispose:”Così impari Arlecchino
a comportarti come un bambino
e a rubare i dolci alla frutta
per poi lasciarci a bocca asciutta.

“Ho imparato la lezione,
d’ora in poi farò più attenzione
e per non essere scoperto
mangerò solo un pezzetto!”.