LA POESIA

Cerchiobello e le figure geometriche

Cerchiobello tondo tondo
rotolava per il mondo
e un bel giorno si fermò
contro un albero ohibò!

Ehi ehi ehi, ti sei ferito?
disse un tipo un po’ appuntito.
Son Triangolo, se stai male
ti accompagno in ospedale”.

Il dottore Quadratone
prese alcool e cotone.
Una siringa preparò
e Cerchiobello lesto scappò.

Il suo amico Rettangolino,
per gli amici “Spilunghino”,
gli trovò una dolce cura,
un bel cerotto, non la puntura.

D’ora in poi sarò più assennato”,
disse Cerchiobello incerottato,
mi svagherò con i miei giochini,
quadrati, triangoli, cerchi e rettangolini”.